Sviluppo

Pagina 1 di 1612345
  • Sud, D’Antoni: “Dati Svimez smontano luoghi comuni”

    “I dati Svimez confermano del drammatico sottodimensionamento dei trasferimenti in conto capitale al Sud e nel contempo smontano i tanti luoghi comuni che descrivono il Mezzogiorno come una voragine senza fondo di denaro pubblico”. Lo afferma in una nota Sergio D’Antoni, componenete della segreteria nazionale del Partito democratico.

  • Il Mezzogiorno leva dello sviluppo italiano

    La proposta del Pd è chiara: impegnare almeno 2 miliardi di fondi Europei degli 8 in scadenza nel 2015 su strumenti quali il credito d’imposta per gli investimenti privati e per quello relativo all’occupazione al Sud. Provvedimento che determinerebbe, secondo conti della Ragioneria dello Stato, un incremento del 4 per cento degli investimenti in macchinari al Sud dando lavoro a non meno di 200mila giovani meridionali, con effetti immediati e virtuosi sui consumi e sulla crescita economica di tutto il paese.

  • Pd, D’Antoni: “Bene Bersani-Renzi, Italia riparta da fasce deboli”

    “Il motore dello sviluppo nazionale riparte dal riscatto delle realta’ sociali e geografiche piu’ deboli. Questo il messaggio lanciato oggi da Pier Luigi Bersani che a Palermo ha tracciato, insieme a Matteo Renzi, la linea di un grande partito unito, che vede nella ripresa del Mezzogiorno la piu’ grande opportunita’ di crescita dell’intero paese”. Lo afferma in una nota Sergio D’Antoni, componente della segreteria nazionale del Pd e responsabile delle politiche del partito sul territorio.

  • Sud, D’Antoni: “Pd per piano investimenti e lavoro”

    “E’ al sud che si giochera’ la partita decisiva sullo sviluppo nazionale. Il prossimo governo deve lavorare a un grande piano per gli investimenti e il lavoro produttivo nel Mezzogiorno, che inverta la rotta rispetto al disastro antimeridionalista compiuto da Pdl e Lega”. Ad affermarlo e’ Sergio D’Antoni, membro della segreteria nazionale del Pd, illustrando i contenuti piattaforma Pd sul Mezzogiorno, presentata oggi alla Camera dei Deputati.

  • Euromed, D’Antoni: “Ue si doti di propria banca per sviluppo regione”

    “L’Unione europea deve dotarsi di una specifica banca che si occupi dello sviluppo delle nazioni emergenti del bacino Sud del Mediterraneo. Un organismo autonomo e sovrano che garantisca all’Europa un vantaggio strategico e un ruolo di primo piano nel processo di integrazione economica e sociale che coinvolgera’ nei prossimi anni la grande regione euromediterranea”. E’ quanto ha proposto Sergio D’Antoni, vicepresidente della commissione per gli affari economici dell’Assemblea parlamentare euro-mediterranea (Apem), in una riunione che ha visto partecipare, tra gli altri, il presidente della Commissione, Ali Ercoskun, il ministro degli affar Europei, Enzo Moavero, il vicepresidente della Bei, Dario Scannapieco e il presidente della Cassa depositi e prestiti, Franco Bassanini.

  • Sicilia, D’Antoni: “Sblocco fondi Ue è svolta vera”

    “Un passo avanti importantissimo lo sblocco per la Sicilia di sei miliardi dai fondi strutturali concordato dal ministro Barca e la nuova amministrazione di Rosario Crocetta. Dopo gli scippi e i ricatti del governo Berlusconi, finalmente questi fondi tornano a dar forma a investimenti produttivi e politiche di sviluppo degne di questo nome, a cominciare dal finanziamento delle 20 zone franche urbane presenti sull’isola”. Lo afferma in una nota Sergio D’Antoni, responsabile delle politiche del Pd sul territorio.

  • Lavoro, D’Antoni: “Da Polillo uscita infelice”

    “In un botta e risposta con il segretario della Fiom, il sottosegretario Polillo ha affermato ieri che in Germania l’economia va meglio ‘perche’ li’ la gente lavora’. Un’uscita decisamente infelice, su cui il sottosegretario dovrebbe fare chiarezza. Vorremmo tuttavia ricordare a Landini che la causa dell’innegabile spread sulla produttivita’ ha il nome ben preciso di cogestione, il coinvolgimento attivo dei lavoratori nelle sedi decisionali delle aziende”. E’ il commento di Sergio D’Antoni, membro della segreteria nazionale del Pd.

  • Dl Sviluppo, D’Antoni: “Zfu Termini Imerese ottima notizia”

    Roma, 04/12/2012 – “L’emendamento al decreto sviluppo che istituisce una zona franca urbana a Termini Imerese e’ un’ottima notizia, un passo avanti molto importante, da sostenere in parlamento con tutte le forze. Tuttavia non esaurisce il tema dello sviluppo in un’area sull’orlo della desertificazione industriale”. Lo afferma Sergio D’Antoni, responsabile delle politiche del Pd sul [...]

  • Crisi, D’Antoni: “Bene Napolitano su patto, serve concertazione”

    “Giusto e importante l’appello del presidente Napolitano sulla necessita’ di realizzare un nuovo patto generazionale per lo sviluppo equo e sostenibile. Un traguardo che il partito democratico invoca da tempo, e che puo’ essere raggiunto solo attraverso un cammino di piena e responsabile concertazione con il corpo sociale”. Lo afferma Sergio D’Antoni, membro della segreteria del Partito democratico.

  • Lavoro, D’Antoni: “Serve patto sociale per crescita”

    “I drammatici dati Istat sull’occupazione rendono evidente l’urgenza di rilanciare l’azione di governo sui temi degli investimenti, della crescita e del lavoro , con particolare riferimento alle zone deboli del Sud”. E’ il commento di Sergio D’Antoni, membro della segreteria nazionale del Pd, secondo cui le tabelle pubblicate dall’Istat “mostrano come il paese abbia urgente bisogno di un patto sociale per lo sviluppo e la coesione.

Pagina 1 di 1612345

Video Gallery Blog Rss